fbpx

CINQUE CONSIGLI PER PERDERE PESO CON IL RUNNING

Dimagrire con il running

Vuoi iniziare a praticare il running per eliminare quei chili di troppo che non ti fanno sentire bene con te stessa? O già pratichi quest’attività e nonostante tutti i tuoi sforzi non riesci ad eliminare quegli anti-estetici ed anticipatissimi accumuli di grasso? Qualunque sia il motivo che ti ha portato qui sei nel posto giusto, poiché in questo articolo ti spiego come perdere peso con il running e quali sono le indicazioni da seguire per eliminare i chili in eccesso e sentirti finalmente bene con te stessa.

Come dicevano i latini “mens sana in corpore sano”, quindi essere in forma e in salute apporta benefici non solo al fisico ma anche alla mente. L’importante è praticare running con leggerezza e spensieratezza, così riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo col sorriso sulle labbra e senza forzature. Dunque, eccoci arrivati ai 5 consigli per perdere peso con il running.

La corsa fa davvero dimagrire? Ecco le tecniche migliori per perdere peso correndo

Ecco il primo consiglio per perdere peso con il running. Se sei una principiante ti consiglio di iniziare con sessioni brevi, a bassa intensità ma regolari. Il corpo deve infatti abituarsi ai nuovi ritmi di allenamento così da prendere gradualmente una percentuale più alta di energia dalle riserve di grasso. Dopo circa un mese devi intensificare gli allenamenti con sessioni più lunghe che andrebbero però integrate con esercizi sulla forza con i pesi o a corpo libero per costruire la massa muscolare. Puoi iniziare con 3 uscite a settimana, fino ad arrivare a 4-5, ma ascolta sempre il tuo corpo. Se ti senti particolarmente stanca puoi concederti un giorno di riposo a metà settimana, perché l’organismo ha bisogno di recuperare. Cerca di variare i tuoi allenamenti, scegliendo percorsi diversi, così da sottoporre il corpo a nuove sfide.

Bisogna correre a lungo o in velocità?

Il secondo consiglio per perdere peso con il running è quello di preferire sessioni brevi, ma intense. Cosa significa? Che, come regola generale, correre velocemente fa bruciare più calorie. Inizia con una camminata veloce di 20 minuti, e incrementa poco alla volta sia il tempo che l’intensità dell’allenamento. Il tuo corpo diventerà sempre più reattivo, quindi potrai anche variare le sessioni alternando corse più blande e corse più intense, a seconda delle tue capacità fisiche. Cerca di seguire un programma di allenamenti che ti consenta di progredire gradualmente. Se, come me, sei una maniaca dei dati e dei numeri, puoi utilizzare un contapassi per monitorare i tuoi miglioramenti. Ricorda, comunque, che non devi battere nessun record olimpico, quindi non è necessario correre a perdifiato.

Quali sono gli errori più comuni che impediscono di perdere peso correndo?

Se pratichi running ma fai fatica a perdere i chili in eccesso che ti fanno salire l’ansia per la prova costume, probabilmente non lo stai facendo nel modo giusto o stai commettendo qualche errore.

Quindi ecco per te il terzo consiglio per perdere peso con il running. Parliamo dell’abbigliamento: come ti vesti? Quando fai running la praticità è il primo aspetto da considerare. Evita indumenti troppo pesanti che ti rendono impacciata durante la corsa e rischiano di provocare un’eccessiva sudorazione. Lo sapevi che sudare tanto può essere causa di disidratazione? Il sudore favorisce il meccanismo di termoregolazione del corpo, ma se esagerato può provocare pericolosi scompensi, come l’aumento eccessivo di temperatura. Con la primavera puoi tranquillamente vestirti con pantaloncini e t-shirt tecnici e, anche se proverai qualche brivido nei primi minuti, il corpo si riscalderà presto e, dopo, potrai goderti delle piacevoli sensazioni.

Se vuoi approfondire l’argomento, leggi anche “Come scegliere l’abbigliamento da running ideale” e “Abbigliamento da corsa donna spiegato pezzo per pezzo”, dove puoi trovare informazioni preziose sull’abbigliamento perfetto per le runner.

Come avrai capito, il corpo ha bisogno di essere idratato costantemente quindi bevi continuamente nel corso della giornata, almeno 2 litri di acqua. Non ti fidare dei drink energetici che, nonostante le tante belle pubblicità, non sono poi così utili, poiché contengono spesso zuccheri, sali superflui e calorie extra. Io mi porto sempre una bella bottiglia di acqua che è il liquido migliore per fare sport!

L’importanza di una sana alimentazione

Tecniche di corsa e modalità di allenamento vanno a farsi benedire se non segui una sana e corretta dieta. Sport ed alimentazione camminano infatti di pari passo e traggono benefici vicendevolmente l’uno dall’altra. Quindi, il quarto consiglio per perdere peso con il running è seguire una alimentazione corretta, assumendo cibi proteici e ricchi di vitamine capaci di dare il giusto contributo di calorie che si trasformano in energia.

Sapevi che tra gli alimenti che non possono mancare nella dieta di una runner c’è la banana? Un frutto ricco di carboidrati e potassio che compensa le perdite di liquido e abbassa la pressione del sangue, migliorando notevolmente la prestazione fisica. Anche le patate contengono molto potassio e forniscono un buon apporto calorico. Assunte con pollo e uova, sono il pasto ideale per recuperare le energie dopo l’allenamento. Se sei vegetariana, invece, includi la frutta secca nella tua dieta abituale. Noci, mandorle e nocciole, in dosi moderate, forniscono il corretto apporto di acidi grassi essenziali, come Omega 3 e Omega 6, e di Vitamina E, indispensabili non solo per le sportive!

Se hai intenzione di farti una sana corsetta di buon mattino ti suggerisco una bella scorta d’avena, ricca di carboidrati e di fibre. L’avena aumenta notevolmente il senso di sazietà e garantisce un apporto di energia prolungato nel tempo. Sì a pasta e pane ma solo se integrali! Questi alimenti, infatti, contengono vitamina B che contribuisce alla ricostruzione dei muscoli e migliora le prestazioni. Particolarmente indicati anche gli yogurt naturali, un mix perfetto di carboidrati e proteine da assumere soprattutto dopo la corsa, per favorire il recupero fisico.

Infine, se sei golosa ti dò due belle notizie: caffè e cioccolato fondente possono rappresentare validi alleati per perdere peso, ma vanno ovviamente assunti con moderazione. Il cioccolato fondente abbassa la pressione sanguigna, dà una carica di energia ed è un’ottima fonte di serotonina, meglio conosciuta come l’ormone della felicità. Il caffè è un energizzante e può dare sprint alla tua corsa, ma va assunto moderatamente e da solo.

Quanto tempo ci vuole per dimagrire correndo?

Il quinto consiglio per perdere peso con il running è essere costanti! Il running, infatti, può avere effetti diversi in base all’età, al peso, corporeo, al metabolismo, al sesso ecc. Se non sei costante, non riuscirai a dimagrire correndo e se ti stai chiedendo quanto tempo ci vuole sappi che non c’è una risposta univoca. Sicuramente i risultati saranno visibili dopo le prime 3-4 settimane, soprattutto se non pratichi sport da molto tempo. Trascorso questo periodo però comincia il difficile, poiché il corpo si abitua ai nuovi ritmi e quindi devi provare ad incrementare l’intensità degli allenamenti. Ad ogni modo non avere fretta perché la corsa fa dimagrire e cambia il metabolismo, quindi consumerai più calorie anche standotene a riposo. Vivi senza stress o ansia e pensa solo a divertirti quando corri, con questo atteggiamento mentale positivo vedrai che i risultati arriveranno quasi senza accorgertene!

abbigliamento corsa, alimentazione per runner, dimagrire correndo, perdere peso con il running

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *